Comunicato stampa

Il giorno 28 Luglio 2017 ore 19.00 si è tenuto il Consiglio Comunale e al punto 6 dell’ordine del giorno si è discussa l’approvazione del sistema SPRAR.

Il Movimento 5 Stelle, diversamente da quanto concordato con il sindaco nei mesi precedenti, non è stato informato con un documento ufficiale della programmazione che si intende adottare con gli eventuali nuovi arrivati nel prossimo futuro ed è quindi stato invitato a votare l’approvazione  del sistema SPRAR senza avere delucidazioni  in merito.

  • Per chi ancora non lo sapesse, i nostri Comuni vengono ricattati dal governo attuale per mano dei Prefetti. Questi ultimi “organizzano” la distribuzione dei migranti in modo militaresco minacciando chi non accetterà il sistema SPRAR   di far occupare  alberghi e stabili da centinaia di richiedenti asilo senza il consenso dello stesso Comune e dei propri cittadini. Il Movimento 5 Stelle non intende cedere ai ricatti di questo governo che non è stato in grado di far valere i propri diritti in Europa ed ha gestito al peggio il flusso migratorio creando una situazione di emergenza nazionale. Il governo,  tramite i prefetti, vuole scaricare il peso di questa emergenza sui comuni e sui cittadini.
  • Non ci sono state date certezze che quanto eventualmente concordato coi prefetti verrà poi mantenuto. Lo SPRAR è un documento che può essere modificato di anno in anno e non ci è dato sapere se dall’anno prossimo anziché ospitare 3 profughi per mille abitanti ci verrà chiesto di ospitarne 5 per mille o più.
  • Il comune non si sta preparando ed attrezzando per tale arrivo. Non ci è stato detto dove queste persone verranno eventualmente alloggiate ma si è solo ipotizzato in alcuni appartamenti del Comune. Inoltre non ci è stato detto quale sarà la cooperativa che se ne occuperà e quali saranno i progetti di integrazione che si intendono mettere in atto. L’unica cosa che ci è stata riferita è che si farà richiesta per avere gruppi composti da soli uomini più utili per lavori socialmente utili. Noi crediamo che ciò creerà dei problemi di gestione dei gruppi differentemente da quanto avverrebbe con gruppi formati da donne e bambini.
  • Infine, decorsi i 3 anni previsti dallo SPRAR , secondo quanto riferito dall’Amministrazione, agli immigrati “economici” saranno dati dei soldi per ” tornare al proprio paese”, anche qui le solite promesse ricevute da un Governo incapace di mantenerle. Il rischio invece è che questi vengano lasciati per strada tra tre anni.

In conclusione, noi del M5S non ci siamo sentiti di votare a favore di un programma nebuloso e per di più ottenuto con un ricatto.  L’accoglienza, ma soprattutto l’integrazione si fa con un programma condiviso sia con i cittadine del Comune che con le Associazioni del territorio. Non vogliamo ammassare persone in strutture fatiscenti affittate da cooperative sconosciute  (e senza scrupoli) che vedono nell’immigrato solo una fonte di guadagno. Abbiamo quindi votato contro l’applicazione di un decreto, a nostro parere, ingiusto ed imposto dall’alto che non rispetta i diritti dei cittadini e  quelli dei nuovi arrivati.

Annunci

Fino al 30 novembre ci si può iscrivere all’albo degli scrutatori

Thumbnail image for Locandina-petizione-scrutatori.jpg

Nella cronica incertezza della politica italiana, però una certezza c’è: tutti gli anni si va a votare per qualcosa, ma, intendiamoci, meglio così.
Nel 2014, per esempio, ci saranno le elezioni per il Parlamento Europeo, oltre alle Amministrative in un discreto numero di Comuni.
Il lavoro dunque non manca per gli uffici elettorali dei Comuni e il Comune di San Pietro in Cariano ci ricorda che c’è tempo fino al prossimo 30 novembre per iscriversi all’albo degli scrutatori.

Gli scrutatori sono una delle componenti imprescindibili della macchina elettorale e prestano il loro servizio dal sabato pomeriggio al lunedì sera (ma se lo spoglio si complica si può arrivare a martedì). Il loro compenso è attualmente (sperando in prossimi adeguamenti degli importi all’inflazione) di 120 euro di base, ai quali vanno aggiunti 25 euro per ogni consultazione supplementare (per i presidenti di seggio gli importi aumentano rispettivamente a 170 e 37 euro).

Anche se si tratta di importi modesti, in questi tempi di crisi c’è da augurarsi che siano sopratutto i disoccupati e le persone a basso reddito ad iscriversi all’albo. Qui a San Pietro in Cariano alcuni attivisti che un lavoro ce l’hanno hanno rinunciato ad iscriversi, per lasciare più posti liberi.
Questi Attivisti saranno ugualmente presenti ai seggi, ma gratuitamente, come rappresentanti di lista. Nella Commissione Elettorale del Comune di San Pietro in Cariano il MoVimento San Pietro 5 Stelle sosterrà che la scelta degli scrutatori avvenga prioritariamente tra i disoccupati e le persone a basso reddito.

Caro Sindaco… interpellanza Decoro Urbano

A distanza di più di tre mesi, in barba allo Statuto Comunale che pone dei tempi certi per una risposta alle interpellanze dei cittadini, postiamo ed alleghiamo quanto protocollato in Comune per tale iniziativa ed INVITIAMO il Sindaco a risponderci:

wedu-decoro-urbano

Gentilissimo  signor Sindaco

Illustrissimo Segretario Comunale

San Pietro in Cariano, 01 luglio 2013

Oggetto: proposta di adesione del Comune di San Pietro in Cariano al servizio gratuito fornito dal sito http://www.decorourbano.it         

Gentile sig. Sindaco, gentile Segretario Comunale

il gruppo di coordinamento del movimento San Pietro 5 Stelle

Visto il numero di segnalazioni riguardanti strade e marciapiedi dissestati, lampioni non funzionanti, abbandono di immondizia sul territorio comunale, vandalismo, utilizzo indiscriminato di fitofarmaci nell’agricoltura (rilevato anche nell’ultimo consiglio comunale da un consigliere di maggioranza) ed altre forme di degrado urbano/ambientale che quotidianamente pervengono agli Uffici comunali;

Considerato che le suddette segnalazioni vengono gestite in modo non informatizzato e quindi con un onere di lavoro manuale non indifferente, immaginiamo, da parte di chi le riceve e le smista agli Uffici di competenza;

Visto l’esigua forza di vigilanza per coprire tutto il territorio comunale nella relativa vigilanza di tali abusi;

Svolta un’indagine finalizzata al reperimento di un software che consenta la gestione informatizzata delle segnalazioni con la tracciatura dello stato di attuazione dei lavori;

Verificato che alcuni siti consentono, previa iscrizione gratuita, ai cittadini di inviare segnalazioni on-line (anche a mezzo di smartphone) al Comune che le riceve e, tramite applicativo, le gestisce in maniera trasparente;

Rilevato che il sito www.decorourbano.it, la cui adesione è gratuita sia per il cittadino che per l’Amministrazione comunale, è uno strumento efficace allo scopo;

CHIEDE

Che il Comune di San Pietro in Cariano aderisca a tale servizio e comunque l’implementazione dello stesso ad ogni applicativo presente e futuro che l’Amministrazione ha in animo di attivare per il coinvolgimento e controllo diretto dei cittadini alla amministrazione del Bene Pubblico.

Il movimento San Pietro 5 Stelle rimane a disposizione per illustrare tale strumento ed eventualmente fare gratuitamente la formazione necessaria agli addetti comunali.

Anticipatamente ringrazia e porgo distinti saluti.

 

 Il gruppo di coordinamento

 San Pietro 5 Stelle

Rich_prot_02-07-13_DU

Blog su WordPress.com.