Consiglio comunale del 30/07/14: la cronaca

 

10501940_874275295938151_9018081906539821235_n

Ieri sera si è svolto il 1° consiglio comunale operativo dopo quello di giugno di pura presentazione. Come di consuetudine abbiamo fatto la cronaca on line sulla nostra pagina FB in attesa che sia approntata la diretta streaming da noi richiesta. Qui di seguito la cronaca riassunta attraverso tali post della serata:

Presenti 15, assenti due consiglieri dell’opposizione (si riduce così a 4), vediamo la discussione per punti del OdG:

Punto 1: si parla della surroga a Signorini dopo le dimissioni di Maestrelli da consigliere, nessun impedimento alla nomina relativa, approvato all’unanimita’;

Punto 2:  approvazione dei verbali del precedente consiglio… anche qui approvato all’unanimita’;

Punto 3:si discute la nostra mozione sulla videoripresa, Massimo legge la nostra proposta che trovate già nei precedenti ns. post…. l’assessore Lonardi risponde e si dice abbastanza favorevole alla proposta, ora devono verificare i costi, strutture HW, legge privacy, ecc…. non sarà possibile farlo da subito, nei prossimi consigli verrà data comunque risposta sui tempi di attuazione… Votazione: favorevoli all’unanimità.

Punto 16 (si salta per unificare la discussione delle mozioni): mozione Battistella sulla delibera di giunta di annullamento della delibera di accordo di programma… si presentano delle proposte di integrazione alla stessa per “completezza” … snocciolamento di leggi sul perché così fatta la delibera di annullamento non sarebbe efficace… con l’integrazione si annullerebbe la delibera perché non è stata fatta conforme allo statuto/regolamento… si chiede quindi di aggiungere questo alla precedente delibera di annullamento fatta dalla giunta … poi altre specifiche… praticamente c’è da definire meglio la delibera di annullamento (annullamento deve essere parziale). Il sindaco risponde a Battistella che la delibera di annullamento è stata fatta dal legale del Comune e quindi non ritengono di cambiare quanto già scritto per non inciampare in problemi dovuti a tali correzioni, non perché non sia vero quanto detto da Battistella. Speri appoggia invece la mozione di Battistella, così come Di Leo e Vincenzi. La mozione non passa per 11 voti contro 4.

Comunicazioni del Sindaco (intermezzo al consiglio, non da votare):nomina assessore con delega alle associazioni di Degani Fabiola, nominato il CdA della casa di riposo (consigliere anche la nostra Milena che sorveglierà l’operato del consiglio), comunicazione alla Regione dell’annullamento della delibera dell’accordo di programma…., estensione polizza colpa lieve ai consiglieri comunali anche di opposizione.

Punto 5: sul regolamento IUC (imposta unica comunale) il sindaco snocciola i punti principali… formata da tre parti (IMU, Tari e Tasi)….

IMU: regolamento come da cliché di ogni comune, elenco detrazioni: es. caso anziani in struttura con casa questa non è soggetta, poi altri casi…. il sindaco sottolinea che non si è voluto stravolgere i regolamenti per evitare pb ai cittadini.

Tasi: qui rientra l’abitazione principale… (alla faccia che avevano tolto l’IMU!)… anche qui una serie di esenzioni che si possono trovare sul regolamento. Riduzione del 50% famiglie con invalido al 74% oppure con un portatore di handicap.

Tari: anche qui la riduzione del 50% per quanto detto sopra.
Speri chiede specifica di chiarire cosa sono i portatori di handicap, il sindaco risponde quelli certificati dalle strutture sanitarie (legge 104). Ai voti il punto sui 3 regolamenti: 14 si, astenuto Battistella.

Punto 6 sull’aliquote stabilite per la IUC:
0,5 x1000 per le abitazioni
0,9 x 1000 per i fabbricati
1 x 1000 per i terreni agricoli (esentati però questi sulla Tasi)
detrazioni previste dalla legge. Si vota: 14 si, astenuto Battistella

Punto 7 aliquote Tasi:
2×1000 per abitazione principale (quelle che non pagano l’IMU)
1×1000 per il resto
detrazioni previste dalla legge. Votazione: 14 si, astenuto Battistella.

Punto 8 aliquote Tari: quota fissa + quota variabile, tariffe da tabelle…
Votazione: 14 si, astenuto Battistella.

Punto 9: valori IMU aree fabbricabili: si parla della riduzione del 10% prevista dalla precedente amministrazione prevista per il 2013….
Interviene Battistella sul significato di unica imposta ma poi c’è ne sono tre…
Votazione: 14 si, astenuto Battistella.

Punto 10 incarichi di consulenza: il sindaco specifica cosa sono e quando si accede secondo la Corte dei Conti…
20.000 euro circa previsti per tali consulenze, bisogni segnalati dagli uffici…. deve essere il 20% rispetto al 2009 per legge
Votazione: 14 si, astenuto Battistella.

Punto 11: intervento antisismico sulla scuola di Corrubbio: l’assessore Mario Lonardi illustra l’intervento viste le segnalazioni ricevute di crepe ed altro.Intervento previsto già per il 2016, si è pensato di anticiparlo…
Battistella dichiara di essere favorevole sperando che l’analisi tecnica sia esaustiva, comunque anche gli altri edifici hanno bisogno e che vengano messi in programma non sol…o perché ci sono comitati di protesta che premono per questo (vd. Corrubbio)
Vincenzi chiede se è stata fatta una mappatura dei bisogni di sicurezza delle scuole.
Il sindaco dice di no ma i certificati di sicurezza ci sono, Lonardi sottolinea che le scuole nuove non hanno questi bisogni come invece dice Battistella, comunque si farà un indagine ma si cerchi di non creare allarmismi.
Di Leo parla della scuola di Bure dove ci piove addirittura dentro, anche qui è urgente dopo ovviamente Corrubbio
Speri parla sua di un gruppo di tecnici sulla scuola di Corrubbio ed anche degli stanziamenti previsti dallo stato, il sindaco commenta che la precedente amministrazione purtroppo non ha fatto richiesta per questi ultimi si cercherà in qualche modo di recuperarli.
Votazione: 15 si

Punto 12: bilancio preventivo: il sindaco dice ormai che è “consuntivo” … rispetto all’anno precedente sono minime le variazioni pari a circa il 2/3% sul totale, si parla di un totale circa 20 Mln….
Il sindaco snocciola le cifre delle entrate e delle uscite… elenca poi le voci in cui ci sono state le variazioni maggiori.
Di Leo chiede specifiche sulle 700.000 di sanzioni, sindaco risponde che… è cumulativo con gli altri comuni dovrebbero essere circa 100.000, Di Leo chiede conferma che comunque siano spesi per la sicurezza, il sindaco conferma.
Primo emendamento “dovuto” dell’assessore Lonardi per l’impegno di spesa per la scuola di Corrubbio, si elimina una strada di collegamento e la riqualificazione del centro storico di San Floriano… Votazione: 14 si, astenuto Battistella
Secondo emendamento Speri: indennità di carica ridotta del 20% e il ricavato (circa 30.000) vada al sociale, anche Di Leo appoggia. Il sindaco invece le aumenterebbe, allargherebbe anche ai CdA, il lavoro è tanto quindi deve essere remunerato, comunque il risparmio ci sarà nel 2015 visto che la riduzione nel 2014 parte a metà anno e comunque mancano due assessori adesso…. quindi non approvano. Battistella replica che quello che dice il sindaco sono riduzioni imposte dalla legge, le indennità sono si inadeguate se una persona fa il lavoro bene (coprono a mala pena le spese) ma si tratta di un segnale ai cittadini soprattutto verso i più bisognosi.
Votazione: 4 si, 11 no, non passa.Votazione finale Bilancio previsione 2014 con il nuovo emendamento Lonardi: 11 si, 4 astenuti

Punto 13 equilibri di bilancio: si rinvia a settembre 2014 tale ricognizione
Votazione: 12 si (anche Di Leo), astenuti 3

Punto 14: nomina commissione per l’elezione del giudice popolare, Marchesini per la maggioranza, Speri per l’opposizione.
10 Marchesini, 4 Speri, quindi entrambi nominati.

Emendamento modifica PRG: Carradori spiega la variante che le attività artigianali possono essere esercitate anche nelle attività commerciali senza procedere al cambio d’uso. Votazione: esce Speri, gli altri tutti favorevoli.

Punto 15 non accoglienza dell’accordo di programma area exLonardi: il sindaco legge puntualmente….finisce con la delibera di giunta che annulla quanto fatto nell’ultima delibera dalla precedente amministrazione… giunte due osservazioni da Cameri e Regione che non sussistono le condizioni per l’annullamento….viene fatta lettura di queste.
Battistella si dichiara favorevole all’annullamento se fosse stata accettata la propria mozione n. 16, quindi si asterrà.
Lonardi si meraviglia di ciò perché da meno forza alla delibera rispetto ad un segno di unaniminita’ di fronte alle controparti.
Votazione: 12 si (Di Leo), astenuti Speri, Vincenzi e Battistella

Seduta chiusa.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.