A riveder le stelle!

Siamo agli ultimi sgoccioli della campagna elettorale a San Pietro in Cariano che vedrà poi il 25 maggio i cittadini a votare il proprio candidato sindaco. Certamente è stata una campagna “combattuta” come si è potuto vedere sia nelle varie serate di presentazione che sui vari media locali, a volte forse fin troppo “litigiosa” con toni troppo accesi visto anche l’ultimo epilogo nell’ultimo consiglio comunale.

votate_per_voi

Come avete potuto notare il M5S è rimasto fuori da questo “rito” che viene consumato ormai da anni nelle varie tornate elettorali ma ha voluto puntare solo sull’informazione al cittadino senza puntare il dito su questo o quello, il tutto nello spirito che dal 26 maggio il cittadino si aspetta che la propria amministrazione possa portare avanti quei punti del programma per cui ha votato lasciando da parte le faccende personali del proprio candidato.

Ma rimaner fuori non vuol dire che non abbiamo lavorato! Anzi, adesso ve lo raccontiamo, visto che qualcuno non conosce la nostra storia di battaglia contro la “vecchia politica”!

Il M5S nasce ufficialmente a marzo del 2013 con l’apertura del Meetup http://www.meetup.com/SanPietro5Stelle/ con il nome di San Pietro 5 Stelle, ma già a fine 2012 aveva incominciato a fare i propri banchetti al mercato di San Pietro in appoggio ai candidati per le Politiche del 2013.

Ma non solo banchetti d’informazione sul programma del M5S nazionale, ma anche raccolta firme per l’interpellanza per la videoripresa del Consiglio Comunale, per rendere “trasparente” ciò che i nostri eletti facevano. Interpellanza presentata e mai presa in considerazione in consiglio comunale, d’altronde nell’ultimo consiglio molti avrebbero perso la faccia!

Segue subito prima delle elezioni politiche la nostra interpellanza sulla scelta degli scrutatori tra le liste di disoccupati, giovani e casalinghe, che la lista Battistella appoggiava e quindi veniva discussa in consiglio con alterne fortune. Nel frattempo ai nostri banchetti si appoggiava anche la raccolta firme contro la centrale biomasse lanciata da Giovanni Beghini di Terra Viva (oltre 300 firme raccolte) insieme al Comitato delle Mamme della Valpolicella, raccolta che si esaurirà a giugno dello stesso anno ma continuate come “fiato sul collo” ai vari consigli comunali.

Finito il periodo elettorale del 2013 il gruppo San Pietro 5 Stelle aderiva al progetto di Salviamo il Paesaggio contro la cementificazione del nostro territorio http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/info_sul_forum/associazioni-locali-aderenti/#veneto ed incominciava la raccolta firme per una legge nazionale contro i rifiuti, la Campagna Rifiuti Zero.

Passate le vacanze, il gruppo San Pietro 5 Stelle incomincia a portare avanti altre due nuove iniziative, protocollandole in Comune: il progetto Decoro Urbano e l’istituzione di un regolamento per il Referendum Consultivo (il nostro statuto comunale dovete sapere che ne è sprovvisto); ovviamente anche queste due interpellanze sono state opportunamente dimenticate in qualche stanza comunale ed il nostro esposto al Prefetto per averne notizia non ha mai trovato risposta, quanto sarebbe tornato utile per l’area ex Lonardi, avrebbe deciso il cittadino e non 9 persone o più!

Ma questo non ci ha scoraggiato visto che ad inizio di quest’anno abbiamo lanciato altre iniziative. La prima è stata la nostra interpellanza per la Lotta alla Ludopatia e la relativa raccolta firme per la legge d’iniziativa popolare per la regolamentazione del Gioco d’azzardo presso l’anagrafe del Comune. Anche questa mai discussa contro ogni legge in Consiglio Comunale, qualcosa di similare verrà presentata due mesi dopo dalla lista Battistella in consiglio comunale ed approvata con un plebiscito, ci stiamo ancora chiedendo il perchè non hanno discusso allora la nostra, mah!

E siamo ormai ai mesi scorsi dove prima presentiamo l’interpellanza sulla Violenza contro le donne, supportando la serata che poi è andata “in onda” a Pescantina nel mese di aprile.

Per finire abbiamo ripresentato l’interpellanza sulla scelta degli scrutatori tra le liste di disoccupati, giovani e casalinghe per queste elezioni di dopodomani, dove l’ultima nostra interpellanza riguarda l’invito agli organi comunali ad aderire al bando pubblicato con il B.U.R 39 che mette a disposizione dei comuni veneti fino a 15.000,00 euro per lo sviluppo di una rete wi-fi sul proprio territorio comunale . Entrambe ovviamente sono finite “opportunamente” nel dimenticatoio.

Non sto qui a ricordare i vari esposti fatti al prefetto per il rispetto della democrazia sia in risposta alle nostre interpellanze sia per gli ultimi fatti accaduti nei consigli comunali.

Tutto è ovviamente documentato e lo potete trovare su questo blog, sul nostro Meetup e sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/sanpietro5stelle

Come vedete non siamo stati con le mani in mano, abbiamo combattuto e continueremo a combattere per portare prima di tutto trasparenza e democrazia nell’Amministrazione, vogliamo che il cittadini torni “finalmente” tornino protagonisti nel proprio Comune.

NOI SIAMO PRONTI! #votatepervoi !

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: